Legge elettorale, sbloccare l'attuale impasse

Anche io, come legge elettoralemolti parlamentari che vedono in Andrea Orlando un riferimento e che lo sostengono nella candidatura alla segreteria nazionale del Pd, ho sottoscritto l’appello per far sì che attraverso una iniziativa parlamentare condivisa tra tutte le forze di centro-sinistra si arrivi ad una nuova legge elettorale. Una legge che riesca a conciliare  rappresentanza e governabilità. E’ necessario assumere un’iniziativa parlamentare attraverso la quale il PD, con responsabilità, sblocchi l’attuale impasse e assuma nuovamente il proprio ruolo naturale di forza responsabile, garante della funzionalità e della democraticità dell’intero sistema politico e delle istituzioni. Ecco dunque il testo dell’appello Una legge elettorale per un sistema politico democratico e stabile: i doveri del Partito Democratico, i compiti del Parlamento e l’elenco dei firmatari (in aggiornamento) Continua a leggere »

Sicurezza urbana: approvata la legge

sicurezzaLa Camera ha approvato ieri la legge che converte il decreto-legge n. 14 del 20 febbraio 2017.

La nuova normativa ha l’obiettivo di garantire maggiore sicurezza nelle città italiane, e partendo dalla considerazione che i nostri centri urbani presentano oggi condizioni di estrema complessità provvede innanzitutto a ridefinire, ampliandolo, il concetto stesso di sicurezza.
La tematica della sicurezza viene affrontata non più facendo riferimento soltanto alla prevenzione e repressione dei reati, ma integrata con una nuova attenzione ai fattori che determinano il grado di coesione sociale e di vivibilità nei territori delle aree urbane e di conurbazione. È qui infatti che emergono, in modo sempre più forte e diffuso, condizioni di disagio e una percezione di insicurezza alle quali è indispensabile che le istituzioni diano risposta.

Per approfondire vi sottopongo QUI il link al Dossier curato dal gruppo dei Deputati PD alla Camera.
Buona lettura.

 

 

Sostengo Andrea Orlando perché...

ImmagineSostengo Andrea Orlando per la sua credibilità, per la sua coerenza e per la sua competenza, qualità che ha dimostrato di possedere da dirigente di partito e da ministro dell’Ambiente prima, e della Giustizia, poi. Sostengo Andrea perché oggi c’è una domanda, inevasa, di competenza, di affidabilità e di pulizia. Solo con un progetto credibile e con persone in grado di rispondere a questa domanda, potremo riconquistare la fiducia dei cittadini. Una fiducia alimentata da proposte serie, non da populismo e demagogia. Sostengo Andrea Orlando in questa bella sfida per la segreteria del Partito Democratico perché il suo programma parla di lotta alle diseguaglianze, per ridurre tutte le distanze. Per tornare ad essere uniti, nel PD e nel Paese.

ECCO UNA SINTESI DELLA MOZIONE DI ANDREA ORLANDO “UNA CASA DIVISA NON PUO’ REGGERE”.

Tutela del patrimonio culturale, il ddl in Commissione Giustizia

via-crociferi-1Oggi in Commissione Giustizia abbiamo iniziato la discussione sulla Riforma della disciplina sanzionatoria in materia di reati contro il patrimonio culturale. Me ne sto occupando in maniera approfondita, in qualità di relatore del provvedimento, un disegno di legge delega che è stato voluto dal ministro della Giustizia, Andrea Orlando, e dal ministro dei Beni culturali Dario Franceschini. Obiettivo prioritario è tutelare in maniera più efficiente i nostri beni culturali, attraverso un trattamento sanzionatorio improntato a una maggiore severità per chi commette delitti contro il patrimonio culturale e introduce strumenti più forti di contrasto del traffico illecito di beni culturali. Il disegno di legge prevede infatti le nuove fattispecie di reato di traffico illecito, possesso ingiustificato di metal detector, illecita detenzione e furto di beni culturali e incrementa le pene per i delitti di ricettazione, riciclaggio e impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita, ove il fatto abbia ad oggetto i beni culturali. Continua a leggere »